TUTELA DEL CREDITO

accordion menu jquery

300

GESTIONE DEL DEBITO

accordion menu joomla

Nei primi sei mesi dell’anno il neo-costituito Arbitro per le controverse finanziarie (Acf) ha deciso su ricorsi di centinaia e centinaia di risparmiatori traditi.
Alla fine del primo anno di attività di quest’organismo di composizione delle controversie che possono insorgere tra clienti e intermediari su scelte di investimento, il bilancio del lavoro fatto è di 1.700 ricorsi vagliati per un valore complessivo di 90 milioni di euro e decisioni assunte a favore dei risparmiatori per il 65% dei casi, con rimborsi effettuati per 1,6-1,7 milioni di euro.

L’Arbitro per le Controversie Finanziarie (Acf) ha riconosciuto il risarcimento a un risparmiatore che aveva acquistato azioni di Veneto Banca. L'intermediario è stato condannato a restituiore  103mila euro, pari alla sua perdita totale.  Nel 2012 aveva acquistato azioni di Banca Veneto tramite Banca Apulia, società partecipata di Veneto Banca, perdendo tutti i suoi risparmi.
L‘Acf è il nuovo organismo creato da Consob per la risoluzione delle controversie finanziarie ed è operativo dal 9 gennaio 2017.

Il Tribunale di Massa, con sentenza  n.880/2017, emessa in data 25.10.2017, ha condannato la Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. alla restituzione a favore di un risparmiatore della somma investita originariamente oltre che degli interessi legali maturati, dalla data dell’investimento a quella del saldo, nonché delle spese di giudizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.